Pagine

10 febbraio 2016

NON SOLO FRITTO A CARNEVALE

Lo so che il carnevale è finito ieri, ma a dire il vero avrei ancora tante ricettine da proporvi....
Tra le tante c'è stato questo esperimento (direi riuscitino, posso migliorarmi!!!)
Non ha nulla a che vedere coi dolci nè della mia terra di origine, la grande e dotta Bologna, nè con quella dove vivo (dovevo dire di adozione, ma io mi sento ancora e per sempre bolognese) Venezia...



IL MIO MIGLIACCIO

Vale a dire:
650 gr di latte fresco intero
200 gr di semolino
20 gr di burro
150 gr di zucchero
3 uova grandi
350 gr di ricotta vaccina
1 limone
½ bicchiere di liquore all’arancia
1 pizzico di sale
zucchero a velo

Mettere il latte con lo zucchero, il pizzico di sale e la scorza grattugiata del limone sul fuoco e non appena sarà caldo inserire il semolino e girare energicamente per evitare che si formino grumi e continuare a mescolare finchè il composto diventerà sodo.
Lasciare raffreddare il composto e nel frattempo preparare la ricotta.
Mescolare la ricotta con le uova ed il liquore. Unire al composto di semolino e versare il tutto in una tortiera imburrata (io ho fatto una tortiera da 20 cm più una monodose), infornare con forno preriscaldato a 180° per 45 minuti (o comunque fino a doratura).
Togliere dal forno, lasciare raffreddare e servire con una spolverata di zucchero a velo.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



30 commenti:

  1. Bellissima questa torta, grazie per averla condivisa.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. mai fatto nè assaggiato ma vedo che in questi giorni impazza e mi fate venire voglia...
    credo mi piacerebbe molto...
    anche la mia proposta di carnevale non è un fritto!
    ahaha
    smuack bella gioia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto bisogna cambiare!!! BUona giornata Simo

      Elimina
  3. Io questo dolce lo amo, lo faceva la mia nonna quando ero piccola e ti rivelo che io lo prepararo anche fuori dal periodo di carnevale, lo adoro! Il tuo è bellissimo, brava! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, per me è stata la prima volta, ma ripeterò, magari con qualche modifica a mio gusto!!!

      Elimina
  4. Strana qs cosa. La immagino bagnata quasi cruda ma se la metti in forno cruda non è..Mistero!Possibile che esista una versione con l'uvetta similpinza? però quel tocco di liquorino... Okay, va bene mi hai convinta. Ne prendo una fetta. Ma domani che oggi si fa ceneri. E poi Mila se l'hai fatta tu vuol dire che è una goduria. Ma il miglio dov'è? migliaccio..mistero.. Baci Robin
    ps si è inceppato qualcosa nell'invio, spero di non aver pubblicato 5 commenti tutti uguali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robinnnnn!!!! Tu arrivi come il sole dopo giorni di tempesta...GRAZIEEEE
      E poi come te anch'io mi sono chiesta dove si nascondeva il miglio, ma non essendo una ricetta delle mie zone mi sono ossequisamente limitata a cercare di riprodurre a mio gusto. Effettivamente l'uvetta è a piacere, ma visto che già aveva girato dentro le frittelle ho pensato di ometterla (pensa che monotonia uvetta ovunque!!!)
      Ma come stai????

      Elimina
    2. uno splendore!attendo la mia terza Risonanza magnetica alla testa in un anno! che ci sarà poi dentro alla mia testa da studiare per benino.. Ogni tanto mi intrufolo nel tuo SUPERMEGAMAGICBLOGGONE e spero di non essere così matta o bacata da sparare pazzie!tu censurami pure se ritieni il caso, perchè il virus Robin non si diffonda!baci Mila, mi fai sempre sentire accolta

      Elimina
    3. NOOOOOO!!! Non cancello nulla dei tuoi messaggi, anzi.....mi mancano i tuoi commenti e quando stai per lungo tempo lontana mi preoccupo.
      Mi dispiace che ci siano problemi e vorrei abbracciarti.
      E non so se hai visto ma a volte ti nomino anche nei miei post (http://ilmestolobirichino.blogspot.it/2016/02/hamburger-bulgur-e-quinoa-con-zucca-e.html), ormai sei la mi ispiratrice vegetariana, non sono molto brava, ma ci provo.
      Se tutti i virus fossero come te finalmente il mondo girerebbe per il verso giusto, per quanto mi riguarda sei sempre stata gentile ed allegra.
      Non mollare!!!! Un super abbraccio

      Elimina
  5. Mi sarebbe tanto piaciuto provare a farlo... ma non ci son risucita! Mi sembra un'ottima versionela tua.. Quella fetta la vedrei bene adesso qui davanti!!!! smack

    RispondiElimina
  6. Uhuhuhuh anche io ho pubblicato una ricetta di carnevale proprio oggi! Sai che non ho mai provato il migliaccio?! Segno la ricetta!
    A presto,
    Ale
    http://www.golosedelizie.com/2016/02/tagliatelle-fritte-di-carnevale.html

    RispondiElimina
  7. Ne ho sempre sentito parlare, ma non l'ho mai realizzato, sarà forse il caso di provarlo, anche se il Carnevale è finito e questa versione mi piace moltissimo!!!

    RispondiElimina
  8. Il migliaccio lo facciamo anche qui a Napoli. E non solo a carnevale... :)

    RispondiElimina
  9. LA ASSAGGEREI TANTO VOLENTIERI, MI SEMBRA OTTIMA!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  10. Che delizia!! Adoro i dolci di semolino!!
    Buona serata Mila!!

    RispondiElimina
  11. Per quanto riguarda noi viareggini, puoi andare avanti ad oltranza fino al 05 marzo con le ricette del carnevale senza essere fuori luogo :-P
    Golosissima questa torta, non l'ho mai assaggiata ma mi ispira da matti ^_^

    RispondiElimina
  12. Non ho mai avuto modo di assaggiare questo dolce, il tuo così goloso,invitante e profumato mi ispira troppo e mi ha fatto venire l'acquolina, bravissima come sempre Mila, complimenti:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  13. Mila look absolutely maravilloso!
    Che bello.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. Ma sai che io ne conosco il nome ma non avevo idea di cosa si trattasse?
    Devo provarlo, mi sembra anche facile e veloce ed ha un bell'aspetto. Grazie per averlo condiviso. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io conoscevo il nome, ma credevo fosse tutta un'altra cosa....uno dei lati belli del web è che colma tante lacune (e credimi ne ho tantissime!!!)

      Elimina
  15. Maddai ma farmi vedere ste cose di prima mattina ma ti pare?

    RispondiElimina
  16. Mi piace molto questa tipologia di dolce.

    RispondiElimina
  17. Un migliaccio per spezzare il fritto ci sta che è una delizia cara Mila! Mi segno la ricetta! un bacione

    RispondiElimina
  18. Adoro letteralmente la consistenza di questa torta...l'ho assaggiata anni fa e me ne sono perdutamente innamorata! Chapeau!
    Bacione

    RispondiElimina
  19. ma sai che non l'ho mai fatto nè assaggiato? Salvo la tua ricetta!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  20. io questo lo provo nn l'ho mai fatto che bontà

    RispondiElimina
  21. Non l'ho mai assaggiato, ma devo porre rimedio, il tuo è uno dei più belli che abbia mai visto percè è proprio di un bel giallo intenso. ;)

    RispondiElimina
  22. Ma e' pazzesca, bravissima! ad averci la ricotta buona proverei anch'io :)
    Un abbraccio
    http://langolodellagio.blogspot.it/

    RispondiElimina
  23. stavolta segno la ricetta, è da tanto che mi riprometto di farlo questo migliaccio !

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, suggerimento o critica, tutto può aiutare a migliorarsi....
Magari non immediatamente, ma appena posso passerò a ringraziare tutti!!!

CROSTATA DI RISO

Questa crostata che ho vista da lei e mille volte mi sono detta “devo provarla”…ecco penso sia arrivato il momento per condividerla con vo...