Pagine

9 gennaio 2013

PANDORLATO...UNA GARANZIA DI PAOLETTA

 Prima che il Natale finisca nelle scatole da riporre in soffitta nell'attesa del prossimo, è giusto che dia un po' di spazio ad un'altra delle mie produzioni dolciarie di quest'anno.
 Ci sono stati i Panettoni glassati che vi ho postato qui, e che hanno riscosso un grande successo, ma la mia curiosità era stata rapita anche da un’altra delizia proposta sempre da Paoletta.
E così mentre l’impasto del panettone riposava tra un impasto e l’altro mi sono lanciata a provare questa ricetta…
UNA BOMBARDATA!!!!
Una ricetta semplice, relativamente veloce (fa tutto il frigo!!!), non servono tanti giri, pieghe e pirlaggi….
Ed in più è buono e bello da vedere…che poi è un po’ scontato visto che esce diritto diritto dal forno di Paoletta…
Io ve lo ripropongo, ma vi avviso che ho praticamente fatto tutto come lei ha fatto qui


PANDORLATO DI PAOLETTA

Vale a dire:
280 gr di farina W350 (io 300-305 gr di farina manitoba del supermercato)
80 gr di latte
90 gr di zucchero
40 gr di burro fuso ma freddo + 70 gr di burro morbido
3 uova intere (180 gr) (io quelle delle bimbe, ma non le ho pesate!!!)
8 gr di lievito di birra
5 gr di sale
scorza grattugiata di 1 arancia
2 cucchiai di cointreau (io Orange Stock…per restare in Italia!!!)
1 cucchiaino di miele d’acacia (io bio)
1 albume + mandorle + granella di zucchero + zucchero a velo

Io ho iniziato al mattino, presa da un colpo di pazzia, come ho detto prima mentre aspettavo che maturasse il lievito madre…
Per cui saranno state le 9,30 – 10 del mattino.
Mescolare il latte tiepido con il lievito, il miele e 70 gr di farina, coprire con la pellicola e lasciare riposare per un’oretta alias finché non raddoppia (la terza volta che l’ho fatto, cioè quello per me!!!...l’ho lasciato fermo molto di più perché mi sono persa al supermercato!!!!).
Unire gli albumi, il resto della farina e mescolare con la foglia a bassa velocità, aggiungere il liquore ed aumentare la velocità.
In un bicchiere mettere sotto il sale e sopra lo zucchero. Abbassare un po’ la velocità ed inserire un tuorlo alla volta con un po’ di zucchero, lasciare incordare, mettere l’altro tuorlo con un altro po’ di zucchero e terminare con tuorlo e zucchero/sale.
Lasciare incordare ed aggiungere un po’ alla volta il burro fuso, poi lentamente quello morbido a pezzi insieme alla scorza d’arancio grattugiata.
Mettere l’impasto in una boule, coprire con pellicola e lasciare a temperatura ambiente per 40-50 mins, poi mettere in frigo per 6-8 ore (io 7 e non ho controllato la temperatura del mio frigo!!)
Togliere dal frigo e lasciare a t.a. per 30 minuti e rovesciare sulla spianatoia leggermente infarinata e fare le pieghe del tipo 2.
Mettere sotto la chiusura e trasferire il panetto tondo nel pirottino da panettone basso da 750 gr. Coprire ancora con la pellicola e lasciare lievitare a t.a. (io in sto periodo sulla mensola in cucina ho 26-28°!!!!! grazie a Grisù!!! e ci sono volute circa 3h.) finchè l’impasto non arriva a 1 dito dal bordo del pirottino.
Prima di infornare sbattere leggermente l’albume e spennellarlo sopra al mandorlato, zucchero in granella, qualche mandorla (uno l’ho fatto anche tritando grossolanamente le mandorle, giusto per cambiare un po’) e bella spolverata di zucchero a velo.
Forno preriscaldato nel mio caso 180° per 40 mins (temperatura interna al mandorlato 93°!!!!)

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!

Braci&Abbracci

21 commenti:

  1. Mila, che splendore! Questo pandorlato ha spopolato nelle feste e io non ho ancora avuto il coraggio di provarci! Complimenti tesoro.. di vero cuore! Ha un aspetto unico! <3 Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti mi aveva incuriosito...
      Un abbracciotto Ely

      Elimina
  2. Mila....io lo dico sempre e lo paleso senza riserve: mi inchino davanti a tutti nel vedere questi lavori deivini e magnifici dei lievitati. non mi cimento se non in cosine sciocche come pizze e focacce.... Questo pandorlato è godurioso solo a vederlo, chissà che buono. Bravissiam davvero!!! Un carissimo abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Focacce e pizze cose sciocche? Anche per quelle bisogna avere la mano, per cui sono certa che se ci provi ti viene, magari non al primo tentativo (neanche a me è venuto subito!!!), ma provando ti riesce!!!
      Un abbracciotto

      Elimina
  3. delizioso,bisognerebbe proprio averne una fetta Un bacio a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe...peccato che non c'è più nulla!!!

      Elimina
  4. oh si, è davvero delizioso!!

    RispondiElimina
  5. ciao Mila, piacere di conoscerti!
    Complimenti per il tuo blog, davvero molto molto carino, e che ricettine!!

    Grazie di essere passata! Ora ti seguirò con molto piacere
    a presto

    Giuli

    RispondiElimina
  6. Tempo tiranno che non mi dà tregua!per il momento sono solamente riuscita a comperare le renette profumatissime!e dato che lavorerò anche nel weekend resteranno a guardarmi sconsolate come del resto la bimba..Hai una ricetta per creare giorni da 25 ore?giusta una in + per le cose belle.. Mi è piaciuto la tua risposta e sono d'accordo: i bimbi dovrebbero poter scegliere liberamente dopo aver sperimentato. I miei per ora sono "onnivori" con una grande propensione x la carne lui e x la verdura lei. A presto e gli immancabili complimenti per qs nuova creazione! Robin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Robin della tua presenza che davvero mi fa sempre MOOOLTO piacere!!! Meno male che le giornate hanno solo 24 ore, perchè mi sa tanto che se ne avessero di più ci toccherebbe correre di più...ed io non ce la posso fare!!!!
      Scusa la curiosità che lavoro fai che ti impegna anche i week end?
      Un abbracciotto

      Elimina
    2. Sono un'infermiera! vegetariana e pure infermiera..davvero troppi difetti! Scherzi a parte il mio lavoro mi piace un sacco pur essendo..come dire?complicato! Per caso sei anche tu inf? alla prossima. Robin

      Elimina
    3. No, io sono impiegata... E' un difetto essere infermiera? e vegetariana? Pensa che uno dei miei più grande amico è chirurgo ortopedico!!!!
      Un abbracciotto e preparati per le ricettine che ho in programma di postare....ahahahahah!!! ce n'è anche una di carne per la tua gioia!!!
      Saluti saluti

      Elimina
  7. Il pandorlato è una chicca.. perfetto il tuo:) complimenti sei stata davvero brava:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....averlo saputo prima!!!!
      Grazie mille ed un abbracciotto di buona settimana...

      Elimina
  8. complimenti MIla, ti è venuto davvero alla perfezione, è un piacere conoscerti!!!! Mi aggiungo ai tuoi lettori, passa a trovarmi, un abbraccio e alla prossima ricetta!

    RispondiElimina
  9. fantastica ricetta volevo provarla, ma sarà il prossimo anno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avendo saputo prima il risultato evitavo qualche panettone e facevo qualche opandorlato in più....
      Un abbracciotto Ale

      Elimina
  10. COMPLIMENTISSIMI!!!
    Questo pandorlato è veramente eccezionale: sembra quasi si sentirne il profumo!!!
    Anche se Natale è passato già da un pò, è troppo tardi per farlo adesso ?

    Un abbraccio
    Nicoletta (del corso lievitati natalizi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nico, che bello vedere che ti ricordi ancora di me e che passi a trovarmi... Guarda se vuoi un mio parere, prendi una teglia di quelle da ciambella (quelle col buco) e provi a farla lì e sono certa che viene perfetta (e per pasqua nello stampo della colomba!!!!
      Torna a trovarmi quando vuoi (PRESTISSSSSSSSSSSSSIMO!!!) qui lo sai la porta è sempre aperta!!!

      Elimina

Grazie per ogni commento, suggerimento o critica, tutto può aiutare a migliorarsi....
Magari non immediatamente, ma appena posso passerò a ringraziare tutti!!!

RISOTTO ZUCCHINE DATTERINI E PROVOLA

Buon lunedì....beh di certo ieri si stava meglio!!!! Mattinata passata a guardarmi il mio pesciolino nuotare (ma dove cavolo trova le ener...