Pagine

10 aprile 2015

FUGASSA RIPIENA E GLASSATA

Quest’anno avevo deciso di non fare troppi dolci, ma non si poteva stare senza la fugassa…
E così mentre ero sul letto che pensavo che ricetta seguire mi è balenata l’idea di provare a farne una farcita con crema pasticcera.
Non potevo certo preparare una fugassa con lievito madre che necessita di qualche giorno di riposo prima di essere addentata.
Allora ho continuato a rinfrescare Gigetto (che ho comunque usato per preparare un paio di fugasse quasi classiche!!!) e sono partita con queste fugasse con lievito di birra.
La glassatura mi è servita per coprire i buchi da cui ho iniettato la crema pasticcera….
E quindi prima che passi troppo tempo eccovi la mia ricettina.




FUGASSA CON CREMA PASTICCERA GLASSATA AL CIOCCOLATO

Vale a dire:
lievitino
150 gr di farina W400
125 gr di latte di soia
12 gr di lievito di birra fresco
Primo impasto
lievitino
75 gr di latte di soia
150 gr di farina W400
100 gr di burro bavarese
100 gr di zucchero semolato
Secondo impasto
30 gr di miele di acacia
450 gr di farina W400
2 uova grandi (120 gr)
74 gr di tuorli (4 nel mio caso)
80 gr di zucchero
100 gr di burro bavarese
90 gr di pasta d’arancia (io me ne preparo un vasetto che tengo in frigo**)
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
5 gr di sale
Per la crema pasticcera:
200 gr di panna fresca
300 gr di latte fresco
2 uova intere
40 gr di fecola di patate
120 gr di zucchero semolato
3-4 gocce di estratto d’arancio bio
Per la glassa:
150 gr di panna fresca
260 gr di cioccolato fondente
1 cucchiaio di burro
codette di cioccolato

Per preparare il lievitino impastare tutti gli ingredienti direttamente nella planetaria, coprire con la pellicola e far lievitare fino al raddoppio.
A quel punto si inizierà col primo impasto usando la foglia.
Aggiungere al lievitino un po’ di latte seguito dallo zucchero, un po’ di farina, un po’ di latte e altra farina e lasciare incordare. Terminare con il latte e la restante farina.
Inserire il burro prima spatolato sulla spianatoia un po’ alla volta.
Ricoprire con la pellicola e lasciare lievitare per 2,5-3 ore.
Per il secondo impasto usare il gancio. Far partire per alcuni istanti l’impastatrice finchè  l’impasto si sarà agganciato ad inserire prima le uova intere una alla volta seguite da un po’ di zucchero ed un po’ di farina.
Ribaltare (capovolgere) l’impasto ogni 2 uova/tuorli inseriti.
Lasciare incordare e ripetere l’operazione fino alla fine delle uova/tuorli, con l’ultimo uovo oltre allo zucchero ed alla farina inserire anche il sale.
Lasciare incordare poi inserire il miele a filo.
Ribaltare l’impasto ed iniziare con il burro spatolato sulla spianatoia ed inserito un po’ alla volta ribaltando l’impasto un paio di volte per farlo meglio inglobare.
Aggiungere la pasta d’arancia (100 gr di canditi all’arancia fatti in casa da un carissimo amico, Carlo, 3 cucchiai di liquore all’arancia, 50 gr di miele d’acacia, il tutto frullato e messo in un vasetto di vetro) e per ultimo l’estratto di vaniglia, incordare per bene.
Mettere l’impasto sulla spianatoia e lasciare riposare 30 minuti, poi mettere in una ciotola oleata, coprire con pellicola e mettere in frigo per tutta la notte.
Preparare la crema (io microonde) mettendo panna, latte e uova in una terrina di vetro, sbattere con una frusta poi inserire, lo zucchero, la fecola e l’estratto d’arancio bio.
Mescolare bene con la frusta e mettere in forno microonde per 2 minuti, rimescolare e continuare per 1 minuto continuando così finchè la crema avrà raggiunto la consistenza desiderata.
Coprire con pellicola a contatto e appena si sarà raffreddata mettere in frigo.
Il mattino seguente di buonora togliere dal frigo e lasciare tornare a temperatura ambiente.
Dividere l’impasto (nel mio caso ho usato 3 pirottini da 500 gr), fare le pieghe di rinforzo (quelle del 2 tipo), arrotondare (pirlare) un po’ l’impasto e metterlo direttamente nei pirottini. Coprire con pellicola e lasciare lievitare finchè l’impasto arriverà a 1 dito dal bordo.
Preriscaldare il forno a 200°.
Infornare abbassando la temperatura a 150° per 40 minuti (temperatura al cuore 94°)
Mettere a raffreddare a testa in giù usando degli spiedi per tutta la notte.
Il giorno seguente preparare la glassa mettendo in un tegamino la panna con il burro, appena sarà caldo (ma non deve bollire) inserire il cioccolato fondente a pezzettoni, mescolare con una spatola.
Effettuare con uno spiedo lungo dei fori sparsi sulle calotte delle fugasse, mettere la crema in una sàc à poche col beccuccio lungo ed iniettare la crema nei vari buchi che avrete fatto.
Coprire con la glassa al cioccolato così non si vedranno i buchi!!
Decorre con codette di cioccolato dalle varie forme.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



47 commenti:

  1. Miseriaccia che meraviglia! niente da fare: sei una regina con questi dolci lievitati! e anche con quelli sfogliati! :D i cornetti sono buonissimi!!!!!!!!! tra un po' metterò la ricetta, devo ancora migliorare eh, ma già così (anche se non sono mica bellissimi come i tuoi) mi piacciono tantissimo. Grazie grazie! Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh è già un super onore che hai provato una mia ricetta....neanche a me vengono perfetti, ma se lo fossere mi verrebbe da pensare che qualcuno li ha sostituiti con quelli comperi. L'importante è che essendo fatti in casa si sappia con che cosa sono fatti!!!...e che siano buoni!!!
      Un abbracciotto ed un super augurio di buon week end

      Elimina
  2. Che meravigliaaaaa! Rubo le parole a Elena perché è l'unica cosa che mi viene da dire. Belle le foto, super il dolce, complimenti!
    A presto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!! Davvero carinissima anche te.
      Buona giornata

      Elimina
  3. meraviglia per gli occhi e per il palato!!! Brava davvero! Bacioni

    RispondiElimina
  4. l'aspetto è stragoloso !Buon weekend, un bacione

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conoscevo la fugassa (ho riscritto il post perchè avevo fatto un errore di ortografia). Hai ragione, non si poteva stare senza. E' un dolce da fare girare la testa! Con le iniezioni di crema pasticcera!!??? Bravissima Mila!

      Elimina
    2. Giusto giusto per non farci mancare quei 5-6 kg in più da dover poi smaltire nel prossimi giorni!!!
      Buona giornata cara

      Elimina
  6. Ma bravissima Mila!! Davvero perfetto e golosissimo!!
    Un bacione!!

    RispondiElimina
  7. Beh io visto che nonno sfornato quasi niente negli ultimi 10 giorni sono perdonata se questa fugassa quasi quasi me la preparo per la colazione!! Dicono che il dolce a colazione si possa mangiare... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anzi...bisogna mangaire bene a colazione per poter avere tutta la giornata in piena forma e dare il tempo al nostro corpo di smaltire/metabolizzare tutto....
      Buona settimana

      Elimina
  8. Wow!! Ma bravissima sai ?! Non conoscevo questo dolce!!
    Buon weekend
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La fugassa è un dolce tipico veneto...io l'ho un po' (molto) adattata a mio piacere!!!
      Buona settimana

      Elimina
  9. Bellisima Mila!
    Look really beautiful!
    Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille sei sempre carinissima a passare

      Elimina
  10. E' bellissima, non conoscevo questo dolce e penso che sia meraviglioso :)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da golosi diciamo!!!! Buona giornata

      Elimina
  11. Mila...è meravigliosa!!! Sono senza parole! Brava! Un bacione

    RispondiElimina
  12. hai creato un trionfo di sapori e colori, bravissima!!!!Baci sabry

    RispondiElimina
  13. E' un dolce nuovo per me , deve sessere delizioso, grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  14. Una fugassa fantastica cara Mila, con la crema pasticcera l'hai resa unica! Bravissima!
    Io invece ho fatto la colomba senza canditi,
    è devo dirti che sono veramente felice del risultato! Ti auguro uno splendido week end!
    Laura♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corro subito a cuirosarla!!! Buona settimana

      Elimina
  15. Non conosco la fugassa, ma sembra un dolce bellissimo. Con la crema pasticcera, poi... sai che bontà! Bravissima come sempre :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà la Fugassa è completamente diversa, ma di quella ne posterò la mia versione nei prossimi giorni!!!
      Buona giornata

      Elimina
  16. Un dolce meraviglioso, mi sembra che Gigetto abbia lavorato benissimo! Buon we, bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando Gigetto si mette d'impegno tira fuori i muscoli, ma qui ho usato lievito di birra, volevo un lievitato da mangiare subito!!!
      Buona giornata (quello con LM la posterò nei prossimi giorni!!)

      Elimina
  17. Che meraviglia è! Ogni volta che vedo dei lievitati col lievito madre resto affascinata :) La addenterei volentieri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatta con lievito di birra...quella con lievito madre la posto nei prossimi giorni!!!

      Elimina
  18. E come puoi non fare dolci tu che con i lievitati dolci sei una maestra!!!??
    Bravissima!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MAGARI!!!! Però è bello sentirvelo dire, vuol dire che l'amore che ci metto nel prepararli un po' riesco a trasmettervelo!!!

      Elimina
  19. ma tu sei la regina dei lievitati;) brava

    RispondiElimina
  20. Spettacolare....complimenti davvero!!!!!
    Baci
    Yle

    RispondiElimina
  21. che spettacolo..un capolavoro...sono rimasta a bocca aperta appena l'ho vista: l'aspetto è perfetto a dir poco e la consistenza soffice e lievitata benissimo:))) bravissima come sempre Mila, ti faccio i miei migliori e più sinceri compimenti:))
    un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Rosy non posso che augurarti una buona settimana

      Elimina
  22. un gran lavoro una bella preparazione la glassatura al cioccolato sopra ci sta benisismo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo sinceramente come chiudere i buchi che ho fatto per inserire la crema....
      Buona giornata

      Elimina
  23. ma che meraviglia!! Avrei tanto voluto prepararla anch'io ma poi ho ascoltato le richieste dei familiari e il tempo è volato. Ma prima o poi farò anch'io la fugassa. Magari proprio con questa ricetta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari, sarebbe un gran onore!!!!
      Intanto buona giornata

      Elimina

Grazie per ogni commento, suggerimento o critica, tutto può aiutare a migliorarsi....
Magari non immediatamente, ma appena posso passerò a ringraziare tutti!!!

RISOTTO ZUCCHINE DATTERINI E PROVOLA

Buon lunedì....beh di certo ieri si stava meglio!!!! Mattinata passata a guardarmi il mio pesciolino nuotare (ma dove cavolo trova le ener...