Pagine

6 settembre 2013

SCHIACCIATA CON L’UVA FRAGOLA

Sta arrivando l’autunno e già iniziano a cambiare i colori sui banchi dei fruttivendoli e tutto intorno a noi.
Le giornate, anche se sono piene di sole, non sono più calde e afose ed in più lentamente iniziano ad accorciarsi. Persino il cielo ha cambiato colore!!!
Fichi, uva, castagne e patate americane tra poco prenderanno il posto di anguria, meloni e pesche…
I miei alberi da frutta ormai sono vuoti a parte quelle piccole pianticelle di uva che hanno già dato i primi frutti e per prima è arrivata l’uva fragola nera….che buona!!!
Avete presente il profumo che rilascia nell’aria?
Ha solo un difetto…quei semini quasi grandi come gli acini!!!!
Era tanto tempo che volevo provare a fare questa ricetta, ma ancora la mia pianticella non riusciva a produrre sufficiente uva, ma questa volta ce l’ho fatta!!!
Le dosi della mia ricetta sono quelle di Paoletta, ma a differenza sua io l’ho preparata nella macchina del pane senza nessun riposo…
A voi il giudizio sul risultato…



SCHIACCIATA CON L’UVA FRAGOLA

Vale a dire:
400 gr di farina W330
10 gr di lievito di birra fresco
2 cucchiai di olio di oliva Dante
1 cucchiaino raso di sale
4 cucchiai di zucchero
260 gr di acqua

uva fragola q.b.
6 cucchiai di zucchero
olio d'oliva Dante

Nella MDP ho messo l’acqua con dentro il lievito di birra sbriciolato ed i 4 cucchiai di zucchero. Ho lasciato riposare il lievito 10 mins poi ho versato sopra la farina, il sale e l’olio ed ho azionato la macchina con il programma “impasto” (il mio dura in totale 1h e 50 mis).
Se invece volete seguire la ricetta originale la trovate qui.
Trascorso il tempo ho estratto l’impasto e l’ho diviso in due parti (una un po’ più abbondante dell’altra) ed ho fatto due giri di pieghe a 3, messe le pieghe verso il basso e coperto l’impasto con due terrine per 30 mins.
Poi ho steso prima l’impasto più grande e messo in una teglia con al centro gli acini d’uva (ovviamente precedentemente lavati) fino a coprire quasi tutta la superficie lasciando 1 centimetro sul bordi, 3 cucchiai di zucchero ed un goccio d’olio.
Coprire con il secondo impasto che avrete steso sigillando bene i bordi.
Mettere altri acini a decorare la superficie, il restante zucchero ed un altro goccio d’olio su tutta la superficie.
Lasciare riposare per 30 mins, accendere il forno a 180° e quando arriverà a temperatura infornare finchè la superficie si sarà ben dorata (1 ora circa, ma dipende dal forno).

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



49 commenti:

  1. L'uva fragola mi ricorda tanto mio nonno! Da quando sono qui a Roma mi è capitata di trovarla raramente, me se mi capita la fortuna provo subito subito questa schiacciata :D
    Baci e buon finesettimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani di solito so che la schiacciata si fa con uve da vino, l'uva fragola avrebbe dei semi un po' troppo grandi, ma il profumo che rilascia per la casa è stupendo!!!
      Buona serata

      Elimina
  2. Già le castagne???? No, dai, ti passo ben volentieri l'uva fragola, ma non possono già esserci in giro le castagne: io voglio l'estate!!!!!!!!!!!!! ^_^
    Mi fa tremendamente gola questa schiacciata così croccante in superficie e morbidosa all'interno. Davvero una proposta golosa e irresistibile!! Complimenti Mila!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non le ho ancora viste, ma manca poco...adesso fuori fa un frescolino!!!
      Buona serata cara

      Elimina
  3. Ne ho piantato una anche io! Chissà che il prossimo anno nn riesca ad avere qualche grappolino...
    V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia ha già 3-4 anni, ma fino all'anno scorso più di un grappolo non riusciva a fare nulla... Ma che profumo che invade il giardino!!!
      Grazie della visita

      Elimina
  4. Che bella chissà quanto è buona tutta da copiare !!!!!
    Un caro saluto :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che è proprio di stagione!!!
      Un abbracciotto

      Elimina
  5. buon giorno,
    io sono rientrata da poco dalle vacanze e da un otite che mi ha messa ko...questa tua ricetta sa già di autunno...
    a presto Nahomi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aimeh l'autunno è proprio alle porte!!! Buona serata e spero davvero che l'otite sia passata del tutto!!!
      Buona serata

      Elimina
  6. Che meraviglia la tua schiacciata, quei pezzettini viola sono molto invitanti!

    RispondiElimina
  7. Bellissima con queste macchiette violacee dell'uva!
    Deve essere anche buonissima.

    Complimenti, ciao.
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami se passo così tardi... grazie mille, era davvero buona

      Elimina
  8. La schiacciata è il dolce dell'autunno. Ha un aspetto delizioso. Complimenti.

    Ti seguo su bloglovin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Giovanna, buona giornata

      Elimina
  9. Mila è fantastica! Anche io ne ho un po' ed ero indecisa se farci la schiaccia o una torta: dopo aver visto questa meraviglia la scelta è obbligata! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho ancora un po', cercherò una ricettina ina ina (no marmellata per sto anno!!!)
      Un abbracciotto

      Elimina
  10. Da buona toscana non posso che apprezzare questa schiaccia all'uva! Ti è venuta una favola..ancora noi non siamo riusciti a raccoglierla ma appena ce l'ho me la faccio di sicuro ^_* (è un must della stagione..)
    Felice we
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente fatta da te sarà molto più buona!!!!
      Buona serata

      Elimina
  11. Cara Mila, complimenti per questa splendida schiacciata..dalle foto si vede benissimo che ha una consistenza meravigliosa, sofficissima e ben lievitata...una meraviglia..bravissima Mila e grazie per aver condiviso questa bellissima ricetta!!!(non l'ho mai fatta ma la tua è talmente bella e invitante che mi viene veramente voglia di provarla:)
    un bacione!!!
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy sei sempre carinissima

      Elimina
  12. Che bontà!
    Mi piace molto il pane con l'uvetta
    ... ma questa schiacciata con l'uva fragola fresca... dev'essere una vera golosità!;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era la prima volta che la provavo con l'uva fragola, ma il profuma che sprigiona è davvero incredibile...
      Un abbracciotto

      Elimina
  13. non vale, adesso la voglio, me ne dai un pezzo bello grande, baci e felice sera

    RispondiElimina
  14. Ciao poetessa Mila!hai descritto perfettamente quel dolce cambiamento che è l'autunno. Mi pare di sentire l'odore quasi fresco fra le viti, memoria di vendemmia, e l'aroma di qs tua schiacciata. Mai assaggiato nulla di simile neanche prodotto dalla più abile mano tra i miei amici. Ma quand'è che ti vedo in tivù?? aspetto la ciofeca con ansia!!baci Robin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Robin....ma cosa vado a fare in tv? Te l'ho detto alla prima occasione che mi viene fuori una bella ciofeca te la dedico, così vedrai che sono normalisssssima, anzi un po' scarsetta, ma cerco di rientrare nella normalità!!!!
      Un abbracciotto

      Elimina
  15. Risposte
    1. Allora ho fatto almeno un centro!!!!
      Buona giornata

      Elimina
  16. Grazie per la visita al mio blogghino di cucina appena nato! E' stata l'occasione per conoscere il tuo. Le tue ricette sono molto invitanti e ben presentate, viene davvero voglia di provarle tutte!
    Complimenti!
    Franca

    RispondiElimina
  17. Mmm.. delizia.. Altro mio tallone d'achille: l'uva fragola!!! Buona!

    RispondiElimina
  18. qui è ancora caldo 28 gradi! ma è vero le giornate diventano più corte e questo mi dispiace :( amo la luce ^_^ l'uva fragola l'ho assaggiata la prima volta l'anno scorso, mamma mia che buona! cos'è la farina W330?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io prendo quella del Molino Rossetto (anche online) e serve per i lievitati (pizza, panetteni, croissant ecc.)
      Un abbracciotto

      Elimina
  19. Che meraviglia! Sento il profumo dell'uva fragola da qui! Slurp... questi dolci semplici e campagnoli alla fine sono sempre i più apprezzati e finiscono in un batter d'occhio! Vero?? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già tornata dalle vacanze? Il profumo dell'uva fragola ha invaso il mio giardino sto anno!!!
      Buona giornata

      Elimina
  20. Hei, grazie mille per la visita, che bel angolino che ho scoperto!!! Sei romagnola anche tu?! tornero presto :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero sono emiliana...ma non provo nessun campanilismo, per cui mi piace un sacco la Romagna!!!!
      Un abbracciotto e passa pure quando vuoi, qui la porta è sempre aperta!!!

      Elimina
  21. prima volta sul tuo blog e mi imbatto in questa schiacciata dai colori autunnali!!! che bel blog complimenti! mi piace molto anche l'header del tuo blog, belle foto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille di essere passate...qui la porta è sempre aperta!!!
      Un abbracciotto

      Elimina
  22. Questa te la copio proprio perchè di uva fragola adesso ne abbiamo davvero tanta!! Ciao da Bologna, Monia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monia, io ne ho portata una terrina la scorsa settimana a Bologna da mia mamma!!!
      Grazie della visita e benvenuta nel mio micro-blogspazio!!!

      Elimina
  23. Questa te la copio proprio perchè di uva fragola adesso ne abbiamo davvero tanta!! Ciao da Bologna, Monia.

    RispondiElimina
  24. Questa te la copio proprio perchè di uva fragola adesso ne abbiamo davvero tanta!! Ciao da Bologna, Monia.

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, suggerimento o critica, tutto può aiutare a migliorarsi....
Magari non immediatamente, ma appena posso passerò a ringraziare tutti!!!

BRIOCHE SALATA RIPIENA...e si corre....

Sempre di corsa, sempre col fiatone, sempre la voglia di fare mille cose, ma manca il tempo... Quel tempo tiranno che a volte sembra non t...