Pagine

4 dicembre 2015

SONO TESTARDA E NON MOLLO!!!

Forse avrei dovuto intitolare il post “chi la dura la vince”.
Pensavo sarebbe stato più facile la sfogliatura...ma non mi sono arresa e anche se la voglia di prendere tutto e buttare alla gallina era davvero forte, non ho mollato ed ho finito le pieghe per ottenere questa deliziosa colazione.
Eppure ne avevo già fatte delle simili qui, ma i semi nell’impasto non hanno agevolato la sfogliatura…e così ho anche finito quel miele di castagno che sinceramente (birra a parte) non trova un uso in casa mia!!!
Ne approfitto per augurare a tutti un buon week end col ponte (per chi lo fa)



CROISSANT INTEGRALI COL MIELE DI CASTAGNO
SFOGLIATI SENZA BURRO

Vale a dire:
150 farina W330 + 25 gr di farina di riso
100 gr di farina integrale bio Molino Rossetto
5 gr di latte in polvere
7 gr di lievito di birra fresco
15 gr di zucchero semolato
20 gr di miele di castagno
4 gr di malto tostato in polvere
85 gr di latte + 50 gr di acqua
4 gr di sale
1 tuorlo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
20 gr Mix di semi Vital

Per la laminazione al cacao:
25 gr di albumi
15 gr di farina 00
30 gr di zucchero semolato
60 gr di latte
20 gr di cacao amaro
13 gr di burro

1 uovo + goccio di latte per spennellare e codine al cioccolato

Per prima cosa bisognerà preparare il cacao per la laminazione mettendo in una ciotola l’albume e la farina e mescolare bene. Mentre sul fuoco mettere il latte per sciogliere il cacao e poi aggiungere la crema d’albume, aggiungere il burro e continuare la cottura finchè non si otterrà una crema compatta. Lasciare raffreddare e mettere in freezer per 3 o 4 ore.
Nella planetaria mettere 85 gr del mix tra latte e acqua a temperatura ambiente con il lievito ed aggiungere 75 gr di farina che avrete prima mescolato.
Lasciare riposare coperto con pellicola per 1 ora.
Ora col gancio a foglia inserire 3 cucchiai di farina, un tuorlo, metà zucchero ed ancora farina. Una parte del latte/acqua, altra farina, il tuorlo il restante zucchero, il sale ed altra farina. Continuare con il latte/acqua e la farina, fino ad esaurire gli ingredienti.
Per ultimo inserire l’estratto di vaniglia.
Versare sulla spianatoia fare le pieghe a libro. Dare la forma di rettangolo, avvolgere nella pellicola (o mettere nei sacchetti per alimenti) e mettere in frigo per 30 minuti.
Adesso se volete vedere bene come funzionano le pieghe andate da Paoletta.
Stendere l’impasto col mattarello in un rettangolo circa 38x22 e mettere nei 2/3 inferiori del rettangolo la pasta di cacao che non sarà completamente congelata (la prossima volta provo a congelarla del tutto e ad usarla tipo burro!).
Piegare la parte superiore sulla pasta di cacao e sovrapporre la parte inferiore fino a chiudere a rettangolo. Sigillare bene i bordi facendo uscire tutta l’aria.
Rimettere nella pellicola e riposizionare in frigo per 30 minuti.
Picchiettare col mattarello e ristendere il panetto.
Riprocedere con le pieghe per altre 3 volte, lasciando riposare in frigo per 30 minuti ogni volta.
Alla fine stendere il panetto in un rettangolo lungo e stretto alto circa 7 mm e ricavare dei triangoli isosceli con 9 cm di base e 15 cm d’altezza.
Praticare al centro della base un taglietto di 1 cm ed arrotolare partendo dalla base del triangolo fino al vertice.
Mettere in una teglia coperta con carta forno e coprire con pellicola per lasciare riposare fino al raddoppio (circa 2 ore – 2,5 ore).
Prima di infornare spennellare con l’uovo sbattuto ed un goccio di latte e passare con una bella spolverata codine al cioccolato.
Forno preriscaldato a 220° per 5 minuti poi 180° per 10 minuti circa.
Lasciare raffreddare su una griglia

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



30 commenti:

  1. Complimenti Mila!!! il tuo lavoro e la tua determinazione hanno creato un cornetto goloso ed invitante!!! bravissima!!!
    baci
    Jorgette

    RispondiElimina
  2. però dai, ne è valsa la pena.....hai fatto bene a npon mollare :-)) Buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  3. Beh una sfogliatura senza burro è proprio per persone tenaci! Bravissima! Sono veramente bellissimi questi croissant, complimenti, hai fatto bene a non desistere! Un bascione e buon we

    RispondiElimina
  4. Hai proprio ragione 'chi la dura la vince' e in questo caso a me pare che tu abbia stravinto :D
    Buon fine settimana.
    Marina

    RispondiElimina
  5. Direi che hai fatto proprio bene a non arrenderti..il risultato è stupefacente, peccato non poter fare anche l'assaggio :-P
    Buon we cara e a presto <3

    RispondiElimina
  6. La fatica e la testardaggine t'hanno ripagata.. che brava!! Io non mi cimento proprio..so di essere pigrissima.. e non credo riuscirei a farla bene! Rubo un tuo croissant.. baci e buon w.e. :-*

    RispondiElimina
  7. Mila, sei davvero meravigliosa, sei la regina dei lievitati! Io mi incanto a guardare le tue brioche, queste sono veramente da maitre patissier!

    RispondiElimina
  8. Ci vuole tempo per fare le brioche o i cornetti, ma ne vale davvero la pena!! mi piace molto la tua laminazione al cacao, devono essere buonissime! buon weekend

    RispondiElimina
  9. Hai fatto benissimo a non arrenderti se questo è stato il risultato! :)

    RispondiElimina
  10. ma sono un capolavoro, certo che chi la dura, la vince, bravisisma!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  11. Complimenti Mila...direi che il risultato è davvero d'effetto e ripaga l'impegno e il tempo! Appena abbiamo tempo li proveremo anche noi! Buon weekend!

    RispondiElimina
  12. sei stata bravissima, testarda e vincente, complimenti ! Buon fine settimana, un bacione

    RispondiElimina
  13. Così ti voglio, bella agguerrita! Che poi sei bravissima!! <3

    RispondiElimina
  14. Sei stata molto tenace e bravissima. Il risultato ti ha ampiamente ripagato. Croissant senza burro: spettacolo!!
    Buon ponte a te, baci!

    RispondiElimina
  15. Sei un mito Mila!! Sono meravigliosi!!
    Buon we!!

    RispondiElimina
  16. Ti faccio i miei migliori e più sinceri complimenti per questi meravigliosi cornetti, perfetti sia nell'aspetto esterno che nella consistenza interna, bravissima come sempre Mila:))
    un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  17. Che belli e golosi i tuoi croissant, sono favolosi, complimenti! Un abbraccio e felice weekend!

    RispondiElimina
  18. Complimenti Mila, i tuoi cornetti sono strepitosi!!! Belli esteticamente e sicuramente favolosi per il gusto!
    Un forte abbraccio e buon fine settimana!
    Kiss <3

    RispondiElimina
  19. la tua tenacia è qualcosa che sanamente invidio! :D

    RispondiElimina
  20. Mila! sei l'indiana jones dei lievitati!ma che meraviglia e senza l'oliaccio di palma! tra poco compio gli anni.. virtualmente me ne mangio un bel po', considera che sono in dieta. Un abbraccione, Robin. ps io amo il miele di castagno!

    RispondiElimina
  21. Brava, chi la dura la vince! Guarda lì che spettacolo ti sono venute però! Complimenti e buon fine settimana anche a te

    RispondiElimina
  22. Meno male che non hai mollato!!! I tuoi cornetti sono fantastici!!! Sto sbavando sul monitor! ;)
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  23. Io resto qua a sbavare dinanzi a tanta bontà mente invidio la tua tenacia che ti ha fatto raggiungere questi risultati. Complimenti.

    RispondiElimina
  24. Io resto qua a sbavare dinanzi a tanta bontà mente invidio la tua tenacia che ti ha fatto raggiungere questi risultati. Complimenti.

    RispondiElimina
  25. Hai sfornato dei croissant meravigliosi, BRAVISSIMA Mila! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  26. Questi me li sono persi...che delizia sublime, io adoro i croissant e i tuoi sono spettacolari!
    Bravissima!!!
    dolcissima notte Mila!
    Un caro abbraccio Laura<3<3<3

    RispondiElimina
  27. J'aurai bien mangé un des tes croissants ce matin. Ils me semblent délicieux.
    A bientôt

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, suggerimento o critica, tutto può aiutare a migliorarsi....
Magari non immediatamente, ma appena posso passerò a ringraziare tutti!!!

BRIOCHE SALATA RIPIENA...e si corre....

Sempre di corsa, sempre col fiatone, sempre la voglia di fare mille cose, ma manca il tempo... Quel tempo tiranno che a volte sembra non t...