Pagine

22 marzo 2013

COLOMBA GLASSATA AL CIOCCOLATO

Pasqua è alle porte e sinceramente non ho ancora la più pallida idea di che cosa portare a casa da mia mamma per festeggiare…
Allora iniziano le varie prove e sono partita con questa sua perché era dall’anno scorso che volevo provarla.
Se non avete confidenza col LM, non è in forza o semplicemente non avete tanto tempo, questa è di certo una valida ricetta, a mio avviso all’assaggio ha più la boccata da fugassa che da colomba, ma credetemi resteranno tutti soddisfatti!!!
"Cara Ale....a parte che la prima è finita subito (difetto di produzione), la seconda che è riuscita a sopravvivere all'attacco delle cavallette, dopo 5 giorni (ovviamente chiusa in un sacchetto per alimenti!!!) era ancora più buona!!!! Ale ricetta da tenere nel cassetto segreto"
COLOMBA GLASSATA AL CIOCCOLATO

Vale a dire:
lievitino
150 gr di farina biologica Arifa
125 gr di latte tiepido (io 175 gr latte di soia)
25 gr di lievito di birra (io 50 gr lievito madre attivo Ruggeri*)

Primo impasto
100 gr di zucchero
Lievitino di cui sopra
125 gr di latte tiepido (io 130 gr latte di soia)
100 gr di farina biologica Arifa
50 gr di farina Manitoba Cosma
125 gr di burro io bavarese

Secondo impasto
50 gr di miele di acacia (io 1 cucchiaino)
500 gr di farina Manitoba Cosma
140 gr di uova
70 gr di tuorli
80 gr di zucchero
105 gr di burro io bavarese
scorza di 1 arancia non trattata (io polvere essiccata di buccia d’arancia bio)
scorza di 1 limone non trattato (omessa)
210 gr di gocce di cioccolato (io 150 gr di arancia candita casalinga + 30 gr di burro)
Pistilli di una bacca di vaniglia bourbon (io 2 cucchiaini di estratto di vaniglia)
1 pizzico di sale

Per la glassa:
500 gr di cioccolato di buona qualità (io 270 gr)
250 gr di burro non salato (io 50 gr)
125 ml di panna fresca da montare (io 100 gr)
codine arlecchino al cioccolato 

* è sempre grazie ad Ale che ho conosciuto questo prodotto

-          I miei tempi sono un po’ indicativi, perché con la cucina economica accesa ho una temperatura sulla mensola dove metto gli impasti a lievitare che oscilla dai 27 ai 29°.

-          Io mi preparo tutti gli ingredienti già pesati prima di iniziare ogni volta un impasto.

-          Io preparo per prima cosa i canditi tagliati a cubetti e messi nel burro precedentemente sciolto.

Per preparare il lievitino impastare tutti gli ingredienti direttamente nella planetaria, coprire con la pellicola e far lievitare fino al raddoppio.
A quel punto si inizierà col primo impasto. Aggiungere al lievitino lo zucchero, un po’ di farina, un po’ di latte altra farina (non tutta) e lasciare andare l’impastatrice col gancio. Inserire il burro prima spatolato sulla spianatoia (per ammorbidirlo un po’) un po’ alla volta e terminare con la farina rimasta. Ricoprire con la pellicola e lasciare lievitare per 3 ore (io 2,5).
Per il secondo impasto riprendere l’impasto sempre con il gancio aggiungendo il miele ed un po’ di farina e lasciare che inizi ad incordare.
Ora si possono iniziare ad inserire le uova (io ho iniziato prima con quelle intere) seguite da un po’ di zucchero ed un po’ di farina (come mi hanno insegnato al corso Adriano e Paoletta), lasciare incordare e ripetere l’operazione fino alla fine delle uova/tuorli, con l’ultimo uovo oltre allo zucchero ed alla farina inserire anche il sale.
Lasciare incordare poi inserire il burro spatolato sulla spianatoia ed inserito un po’ alla volta ribaltando l’impasto un paio di volte per far meglio inglobare il burro.
Aggiungere l’estratto di vaniglia e la polvere di scorza d’arancia, incordare per bene, coprire con pellicola e lasciare lievitare fino al raddoppio (io circa 1,5 ora)
Rimettere la ciotola nell’impastatrice e far sgonfiare l’impasto, aggiungere i canditi o le gocce di cioccolato (a vostro gusto, secondo me l’abbinamento cioccolato arancia è mitico!!!) ed azionare l’impastatrice finchè si saranno ben inglobati nell’impasto, ribaltandolo un paio di volte.
Coprire con la pellicola e rimettere a lievitare per 1 ora.
Dividere l’impasto in panetti da 750 gr (dipende dai vostri stampi, a me in totale è venuto fuori un impasto da 1850 gr, ed ho fatto panetti da 617 gr), poi dividere ancora in tre pezzi 2 più piccoli che saranno le ali ed uno più grande che sarà il corpo, adagiare nello stampo, coprire con pellicola e lasciare lievitare finchè l’impasto non arriverà quasi al bordo.
Preriscaldare il forno a 180° per 40 mins, se dovessero colorirsi troppo coprire con l’alluminio (ovviamente fa sempre fede la prova stecchino!!!).
Mettere a raffreddare a testa in giù usando dei ferri da calza o degli spiedi (io tutta la notte)
Per la glassa mettere a scaldare la panna e versarla sul cioccolato a pezzettoni ed il burro, mescolare con una spatola o un cucchiaio di legno, lasciare intiepidire e ricoprire le colombe, poi decorare con le codine o a vostro gusto.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!

Braci&Abbracci


27 commenti:

  1. ok hai risposto alla mia domanda, come ti dicevo questa è una ricetta semplice rispetto alle classiche colombe ma sopratutto velocissima, non da problemi per incordare quindi fattibilissima per chi si cimenta alle prime armi, inutile dirti che ti è enuta bellissima, sei abituata a far cose più difficili di questa ^_^ un abbraccio ne forte cara (bella l'idea del latte di soia questa te la copio)

    RispondiElimina
  2. sembra appena uscita dal banco di pasticceria..complimenti siete davvero bravissime...io ancora non oso nemmeno provare a fare queste meraviglie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' meno complicata di quello che sembra credimi!!! e ne vale davvero la pena...
      Un abbracciotto

      Elimina
  3. Non so che dire...mi piace moltissimo e tu sei molto ma molto brava! Complimenti, mangerei volentieri una fetta e sono sicura che chiederei pure la seconda. Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  4. Meravigliosa questa colomba!

    RispondiElimina
  5. O_O fa vo lo sa!!come tutto quello che fai!! ciaoooooooooooooo

    RispondiElimina
  6. ciao Mila, accipicchia che bella. Io me ne tengo lonatana perchè appunto non ho la LM ma mi sono fermata a leggere proprio perchè nella tua non c'è bisogno. l'unica cosa è che mi ha un pò scoraggiato il lavoro....ho paura!!! salvo la ricetta. grazie mille

    RispondiElimina
  7. bellissima!!!!! Anche se io preferisco la tradizionale... Felice giornata!

    RispondiElimina
  8. Oh mamma mia che bontà!!!!! Mai avevo visto la colomba glassata fatta in casa! Sei un genio! Baci

    RispondiElimina
  9. Meravigliosa la tua colomba Mila, sei veramente bravissima!!!!
    Ti faccio i miei migliori complimenti!!
    Baci
    Rosy

    RispondiElimina
  10. Ossignoreeee è bellissimaa! :D Sei stata fenomenale cara! :D Complimenti, non ci riuscirei mai! Un bacione!

    RispondiElimina
  11. Ciao Mila,
    che dirti...ogni volta qui da te scopro sempre cose nuove da imparare! La colomba poi... sembra come quelle acquistate in pasticceria... non ho parole...stra bella e stra golosa!
    Baci
    Federica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosy, Ely e Fede GRAZIEEEEEEEEEEE...siete tropoo carine!!!

      Elimina
  12. Che meraviglia!!! Complimenti per il fantastico risultato!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero....Buona giornata

      Elimina
  13. COMPLIMENTI BELLA COLOMBA!

    RispondiElimina
  14. Complimenti per il capolavoro! io in preparazioni lievitate come queste non mi sono mai cimentata, e ammiro molto chi si impegna con risultati ottimi come il tuo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, ma credimi è più complicata a spiegarla che a farla, certo ci vuole tempo....ma il risutato appaga!!!
      Un abbracciotto

      Elimina
  15. Bravissima e che dolce delizioso !Io non so come fai anche tu a realizzare queste meraviglie....mi piacerebbe provare ma non ho l'esperienza con queste lavorazioni complesse!Ciao e buona domenica Lia

    RispondiElimina
  16. Bravissima come sempre , e' perfetta come quella di pasticceria!Con quella glassa sopra poi....
    Buon week end Mila cara, Vivi.

    RispondiElimina
  17. Bravissima,
    la tua colomba è un capolavoro!! Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  18. Ciao,complimenti x il tuo interessante blog,volevo sapere se la colomba glassata così si mantiene bene fuori dal frigo e x quanti giorni? Grazie da Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari di essere passata... Posso dirti che se resiste all'assalto delle cavallette (io ne ho nascaste 2 da regalare) e posso dirti che dopo 5 giorni fuori dal frigo, ma nel sacchetto di naylon nebulizzato di alcool 95° era ancora come appena sfornata, ma certamente più profumata perchè l'impasto ha preso il profumo degli aromi.
      Un abbracciotto

      Elimina

Grazie per ogni commento, suggerimento o critica, tutto può aiutare a migliorarsi....
Magari non immediatamente, ma appena posso passerò a ringraziare tutti!!!

TORTA ANANAS E COCCO

Di solito l’ananas sciroppata la compero per il mio bimbo che ogni tanto viene assalito dalle voglie e me la chiede. Ma visto che quel ba...