Pagine

28 settembre 2012

PAOLETTA...UN NOME, UNA GARANZIA...OGGI LA FOCACCIA!!!!


Paoletta è sempre modesta, ha chiamato questa sua focaccia super, ma è molto più che super è così buona e morbidosa che non sembra vero.
Non credevo alle mia dita quando tagliando questa focaccia sono affondata nel piacere della morbidezza e già con le papille gustative che fibrillavano al pensiero di poterla presto gustare…
Quando ho trovato questa focaccia mi serviva una ricetta per usare quello yogurt greco che era riuscito quasi ad arrivare allo sportello del frigo e bussare per avvisarmi che stava per scadere…
E quasi da non crederci sono riuscita a seguire la ricetta paro paro..o quasi, e vabbè i tempi non fanno testo…e lo strutto qui non lo trovo…
La sua versione la trovate qui



LA FOCACCIA DI PAOLETTA

Vale a dire:
500 gr di farina 0 (io farina per panificazione)
150 gr di yogurt greco (io ho messo tutto il vasetto dello yogurt e c’è scritto 170 gr, ma non l’ho pesato…)
250 gr di acqua
10 gr di sale (io ad occhio)
1 cucchiaino di zucchero
1 noce di strutto (io 50 gr di burro pomata)
2 cucchiaio di olio EVO
12 gr di lievito di birra

Per l’emulsione:
3 cucchiaio olio EVO – 3 cucchiai acqua
Sale dolce di Cervia

Ho usato la mia “Violetta”, devo prenderci la mano….
Mettere nell’impastatrice col gancio K, la farina e versarci l’acqua dove avrete precedentemente messo lo zucchero ed il lievito di birra a sciogliere. Avviare l’impastatrice al minimo per un po’, poi aggiungere lo yogurt. Lasciare andare l’impastatrice per circa 10 mins (Paoletta aveva segnato 15-20 mins, ma avevo poco tempo), aggiungere il sale, l’olio e un po’ alla volta il burro.
Impastare ancora un po’ poi fermare la macchina e mettere il gancio e continuare ad impastare finche l’impasto non si staccherà dalle pareti.
Versare sulla spianatoia leggermente infarinata e dare la forma di palla prima di mettere l’impasto nella caraffa dell’impastatrice coperta con pellicola a lievitare, Paoletta aveva segnato 1 ora e 45 mins, non chiedetemi quanto il mio impasto è stato al caldino, perché dopo 2 ore dovevo ancora rientrare…
Oleare una teglia 36x26 (la mia 33x26) e stenderci l’impasto senza lavorarlo.
Ho rimesso a lievitare l’impasto per circa 1 ora, poi ho cosparso sopra l’impasto l’emulsione di acqua e olio, ho fatto le fossette, cosparso con del sale dolce di Cervia (lo adoro) e l’ho lasciato riposare altri 30 mins.
Forno preriscaldato a 200° forno ventilato per circa 25-30 mins comunque finchè sarà dorata la superficie.
Servirla come una semplice focaccia al posto del pane o come companatico ripiena con pomodoro, pecorino sardo e prosciutto crudo…. Un vero successo!!!
Grazie Paoletta ho fatto un figurone


Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!

Braci&Abbracci

5 commenti:

  1. Capita spesso anche a me di comprare lo yogurt e poi finiscie....e va beh!!!
    Si vede che sofficissima!! complimenti!!

    RispondiElimina
  2. Ohhh Paoletta è una garanzia! E devo dire che è perfetta golosa e soffice! Un bacione

    RispondiElimina
  3. Che bella, deve essere morbidissima!!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao cara, proprio bella questa focaccia...grazie per le parole che mi lasci, un bacione

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, suggerimento o critica, tutto può aiutare a migliorarsi....
Magari non immediatamente, ma appena posso passerò a ringraziare tutti!!!

SEMPLICISSIME BRIOCHES

Lo so che ultimamente sono un po' latitante dal blog, ma appena posso lo avrete visto pubblico qualcosina e comunque passo sempre a curi...