Pagine

19 settembre 2012

BRIOCHES ALLA SOIA

Dopo aver provato a fare le focaccette alla soia che stanno viaggiando da alcuni giorni sul web (vedi Martina, Francesca, Alessandra) cosa potevo fare con la soia vanzata?
E così mi sono ingegnata....per prima cosa ho rifatto delle focacette che ho surgelato, perchè le prime sono state fumate in un nano secondo (basterà guardare le foto che non rendono giustizia!!!!).
Poi con la soia avanzata ho provato a fare delle brioche per la colazione del mattino.
Super morbidose e quelle che sopravvivono all'attacco delle cavallette le potrete conservare in un sacchetto di nailon e scalderle un po' nel forno o nel micro prima di servirle, torneranno morbidissime come appena sfornate (e non vi dico il profumo!!!!)

BRIOCHES ALLA SOIA
Vale a dire:
500 gr di farina
1 uovo + 1 tuorlo
120 gr di burro pomata
50 gr di zucchero
10 gr di lievito di birra
200 gr di drink (latte) di soia
1 cucchiaino di sale
1 bustina di vanillina
per guarnire:
1 tuorlo - granella di zucchero - mix di zucchero e bianco e di canna - drink di soia
zucchero a velo
Per queste come per le focaccette ho usato la planetaria (dal tronde dovevo provarla!!!!).
Mescolare la farina, la vanillina, lo zucchero con le uova (precedentemente sbattute a parte). Sciogliere il lievito di birra nel latte di soia (lo so che non lo si dovrebbe chiamare latte perchè non deriva da animale, ma che pelotas....) ed aggiungerlo all'impasto. Dopo aver inserito il sale, un po' alla volta aggiungere il burro aspettando che il pezzo precedente sia incorporato.
Fare dell'impasto una palla e metterla a lievitare fino al raddoppio (un'ora e mezza circa). Dividere l'impasto in panetti da circa 60 gr ed ho ricavato delle trecce e delle brioches (vedi qui). Fare ancora lievitare circa 45 mins poi spennellare col mix di latte di soia e tuorlo, cospargere con la granella di zucchero, il mix di zucchero di canna e zucchero semolato ed infornare forno già caldo a 180° per 15-20 mins (dipende dal forno)
Lasciare raffreddare e spolverare con zucchero a velo.
Come ho già detto se vi avanzano dovete conservarle in un sacchetto di plastica e scaldatele un pelino (nel micro al max temperatura per 30-40 secondi) e vi garantisco che sono come appena fatte.
Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci


6 commenti:

  1. ma sono favolose! fanno venir voglia mangiarle subitoooo!!

    RispondiElimina
  2. Oddiooooooo che splendore ti sono venute una meraviglia!!! Baci

    RispondiElimina
  3. Il nome del blog e' davvero simpatico,mi piace,buon nuovo blog!

    RispondiElimina
  4. io solo latte di soia :) pensa che mia figlia non vuole più il suo latte :D va beh! lo uso spesso sia dolci che salati, delle b riochine mi mancavano però! da fare allora! ciao cara!

    RispondiElimina
  5. Un aspetto buonissimo e golosissimo. Complimenti.

    RispondiElimina
  6. Il nuovo nome che hai dato al tuo blog è davvero allegro e piacevole, mi sono ri...aggiunta nuovamente:)
    a presto

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, suggerimento o critica, tutto può aiutare a migliorarsi....
Magari non immediatamente, ma appena posso passerò a ringraziare tutti!!!

GELATO FURBO ALLA NUTELLA

Buon lunedì...com'è andato il vostro week end? Il mio molto bene....sabato pomeriggio sono andata a fare un giro al Lido e Pellestrina...