Pagine

9 gennaio 2014

PER CERTE PIZZE NON BISOGNA AVERE FRETTA!!!!

La pizza non poteva mancare per iniziare bene l’anno nuovo.
Questa ricetta è una delle mie tante versioni di pizza al alta idratazione, ma con un minimo uso di lievito di birra (ma si può ancora calare…secondo me!!!!).
Ovviamente per fare questa pizza non bisogna avere molta fretta, perché i tempi di preparazione e soprattutto di lievitazione sono molto lunghi.



PIZZA AD ALTA IDRATAZIONE

Vale a dire:
580 gr di farina 0 Mulino Rossetto
460 gr di acqua
5 gr di lievito di birra fresco
5 gr di malto d’orzo
5 gr di sale
20 gr di olio EVO
5 gr di bicarbonato
3 gr di succo di limone
farina di semola rimacinata q.b.

Iniziare preparando una biga direttamente nella ciotola dell’impastatrice con 200 gr di farina, 200 gr di acqua, il lievito di birra ed il malto d’orzo.
Mescolare, coprire con pellicola e lasciare lievitare per circa 1,5-2h o finché l’impasto non sarà cresciuto ed inizieranno a formarsi al centro i primi solchetti.
A questo punto azionare l’impastatrice con la foglia a velocità minima e versare 230 gr d’acqua, 200 gr farina il sale e la restante farina (180 gr). Aumentare la velocità ribaltando ogni tanto l’impasto e lasciare andare finché l’impasto non inizierà ad incordare (una mezz’ora buona).
Intanto preparare un emulsione con l’olio, il bicarbonato ed il succo di limone.
Quando l’impasto sarà incordato versare a filo l’emulsione.
Sostituire la foglia con il gancio e far ripartire la macchina finché l’impasto non si aggrapperà tutto al gancio lasciando pulite le pareti della planetaria.
Mettere sulla spianatoia, dare la forma di palla aiutandosi con una spatola e terminare mettendo l’impasto in una terrina unta. Coprire con pellicola e lasciare riposare 30-40 mins prima di mettere in frigo per 20 ore (preparato l’impasto la sera per poter mangiare la pizza la sera seguente).
Alle 15,00 tirare fuori dal frigo l’impasto e lasciare a temperatura ambiente per almeno 3-3,5 ore.
Rovesciare sulla spianatoia spolverata con farina di semola rimacinata e dividere l’impasto in 3 parti.
Ad ogni parte fare un giro di pieghe a tre (a libro) coprire e lasciare riposare una mezz’ora (indicazioni della Ale) e poi arrotondare delicatamente per evitare la fuoriuscita dei gas di lievitazione.
Coprire i 3 impasti con altrettante ciotole e lasciare lievitare fino al raddoppio (dipende dalla temperatura ambiente, nel mio caso quasi 2 ore).
Stendere i tre impasti in 3 teglie ben unte tirando l’impasto da sotto sempre per evitare di far uscire i gas di lievitazione, coprire con pellicola per una mezz’ora.
Nel frattempo accendere il forno al massimo (250° il mio forno), deve essere ben caldo!!!
Farcire con passata di pomodoro (la mia era casalinga!!!), infornare nella parte bassa del forno per circa 8 mins, poi guarnire con la mozzarella a pezzettoni e reinfornare al centro del forno fino a totale cottura (io le olive taggiasche le ho aggiunte fuori dal forno!!!)

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



19 commenti:

  1. iniziamo bene l'anno allora! noi pure non abbiamo fretta, aspettiamo... aspettiamo che crescano, lievitino, maturino fino ad assaggiare questa delizia! ;)

    RispondiElimina
  2. e che dirti mila per me è perfetta ti assumerei in pizzeria bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeeeeeeeeeeee...dovrei però scoprire come si fa a far venire sempre tonda....
      Da ieri poi mi sono lanciata nell'infornaggio con la pala!!!! CHE RIDEREEEEEEEEEE!!!
      Buona giornata

      Elimina
  3. ma sta cosa dell'emulsione non la sapevo, e mi incuriosisce, eheheh segno ovviamente qui i risultati sono garantiti!!complimentoniiiiiiiiiiiiiiii!!!!!! un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. La preparazione è lunga ma il risultato finale tesoro mio è fantastico!! La proverò questo week end e buon anno di cuore dolce Mila!!Baci

    RispondiElimina
  5. non conoscevo questa lavorazione! però quando ho letto idratazione mi è venuto in mente il film ritorno al futuro parte II quando mettono in forno la pizza per idratarla!! ke testa ho :D :D bravissima anche per la pazienza!

    RispondiElimina
  6. Ben tornata cara Mila!! cominciavo a pensare che la tua pausa dal blog fosse definitiva. Ma ora eccoti! cavolo, ci fosse una pizza che fatto l'impasto la lascio a lievitare 10-12 ore (il tempo di un turno) sarebbe perfetta per me. però qs non ha il LM così inaccessibile per me perciò la metto in nota ed appena possible la provo. Una curiosità: ma per il tuo forno intendi forno elettrico?fisso? Bella partenza per il nuovo anno con delle foto che mi mangerei (prosciutto a parte). Robin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Robin, buon 2014!!!! Come stai? Bellissimo iniziare a postare e ritrovarti!!!!!
      Tranquilla il mio è un forno di 30 anni, elettrico, ma non certamente un forno di quelli ultra moderni che anche lavano stirano e fanno il caffè!!!!
      Ho iniziato il nuovo anno con una gran voglia di cucinare...speriamo di riuscirci e di tirare fuori comunque piattini commestibili!!!!
      Un super abbracciotto

      Elimina
  7. bella pizza ma anche le foto di apwertura del blog sono particolarmente invitanti

    RispondiElimina
  8. Buon inizio anno carissima! La tua pizza ha un aspetto stupendo... che fame!!! Sarei tentata a provarla, ma io sono di quelle che hanno sempre fretta... :( un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ormai da noi è il simbolo della "domenica sera", non può mancare per finire col sorriso il week end!!!
      Un abbracciotto

      Elimina
  9. La pazienza è la virtù dei forti e questa pizza vale tutte le ore di attesa...fantastica!
    ne approfitto x augurarti un felice 2014!
    A presto <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  10. dall'immagine sembra favolosa, se quello è il risultato bhe si che vale la pena aspettare!!!
    Annalisa
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    http://dolcicreazionidiannalisa.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/dolcicreazionidiannalisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rifatta e rifatta....la pizza resta la pizza!!!
      Un abbracciotto

      Elimina
  11. Io non mi sono mai cimentata con queste preparazioni e credo che mai mi cimenterò. Posso solo ammirare e sospirare davanti al pc, sperando di poter un giorno assaggiare questa delizia :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Mas que trabalheira, é preciso muita paciência mas ficou fantástica, com muito bom aspecto e deve ser certamente uma delicia. adorei e já me abriu o apetite.

    Beijinhos

    RispondiElimina
  13. Eh si, i lievitati richiedono pazienza, attenzione e taanto tempo!
    buonissima questa pizza!
    bacioni

    RispondiElimina
  14. Ciao Mila, sono tornata dopo una lunga assenza dal blog:)
    ti faccio i miei migliori complimenti per la tua pizza, ha un aspetto meravigliosamente invitante ed è sicuramente buonissima..bravissima Mila!!!
    un bacione e i miei migliori auguri per un felice e sereno 2014:)
    Rosy

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, suggerimento o critica, tutto può aiutare a migliorarsi....
Magari non immediatamente, ma appena posso passerò a ringraziare tutti!!!

FRESCA INSALATA CON FIORI DI BRESAOLA

Leggendo sui social ed ascoltando i tg mi pare di capire che del caldo non se ne possa proprio più. O meglio la maggior parte della gente no...